Quadro generale

Nel corso del 2013 il numero di impianti drilling onshore è stato portato a cento otto (incluse le unità in costruzione), di cui novantasette di proprietà e undici di terzi e in gestione a Saipem. Le aree di operazione sono state il Sud America (Perù, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Cile e Venezuela), l’Arabia Saudita, la regione del Caspio (Kazakhstan), l’Africa (Algeria, Mauritania, Marocco e Congo), l’Europa (Italia e Ucraina) e la Turchia.