Situazione patrimoniale e finanziaria

Gruppo Saipem - Stato patrimoniale riclassificato(1)

Lo schema di stato patrimoniale riclassificato aggrega i valori attivi e passivi dello schema obbligatorio secondo il criterio della funzionalità alla gestione dell’impresa considerata suddivisa convenzionalmente nelle tre funzioni fondamentali: l’investimento, l’esercizio, il finanziamento.

Il management ritiene che lo schema proposto rappresenti un’utile informativa per l’investitore perché consente di individuare le fonti delle risorse finanziarie (mezzi propri e di terzi) e gli impieghi delle stesse nel capitale immobilizzato e in quello di esercizio.

(milioni di euro)  31.12.2012 approvato  31.12.2012 riesposto 31.12.2013
Attività materiali nette    8.254    8.254    7.972 
Attività immateriali nette    756    756    758 
    9.010    9.010    8.730 
- Engineering & Construction Offshore  4.064    4.064    3.849   
- Engineering & Construction Onshore  513    513    589   
- Drilling Offshore  3.535    3.535    3.351   
- Drilling Onshore  898    898    941   
Partecipazioni    116    116    126 
Capitale immobilizzato    9.126    9.126    8.856 
Capitale di esercizio netto    922    687    828 
Fondo per benefici ai dipendenti    (217)    (255)    (233) 
Capitale investito netto    9.831    9.558    9.451 
Patrimonio netto    5.405    5.132    4.652 
Capitale e riserve di terzi    148    148    92 
Indebitamento finanziario netto    4.278    4.278    4.707 
Coperture    9.831    9.558    9.451 
Leverage (indebitamento/patrimonio netto)  0,77    0,77    0,99 
N. azioni emesse e sottoscritte        441.410.900    441.410.900 

(1) Per la riconduzione allo schema obbligatorio v. il capitolo “Riconduzione degli schemi di bilancio riclassificati utilizzati nella relazione sulla gestione a quelli obbligatori” a pag. 64.

Lo schema dello stato patrimoniale riclassificato è utilizzato dal management per il calcolo dei principali indici finanziari di redditività del capitale investito (ROACE) e di solidità/equilibrio della struttura finanziaria (leverage).

Il capitale immobilizzato si attesta al 31 dicembre 2013 a 8.856 milioni di euro, con un decremento di 270 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2012. Il decremento è la risultante di investimenti per 908 milioni di euro, dalla variazione positiva delle partecipazioni valutate al patrimonio netto per 13 milioni di euro, di ammortamenti per 724 milioni di euro, di disinvestimenti tecnici per 255 milioni di euro, principalmente derivante dalla cessione a Eni del mezzo navale FPSO, write off per 108 milioni di euro principalmente derivante dal jack-up Perro Negro 6 affondato il 1° luglio 2013, nonché dall’effetto negativo derivante principalmente dalla conversione dei bilanci espressi in moneta estera e altre variazioni per 104 milioni di euro.

Il capitale di esercizio netto aumenta di 141 milioni di euro passando da un valore positivo di 687 milioni di euro a un valore positivo di 828 milioni di euro. Da un punto di vista operativo, il capitale di esercizio netto diminuisce di 94 milioni di euro, passando da un valore positivo di 922 milioni di euro al 31 dicembre 2012 a un valore positivo di 828 milioni di euro al 31 dicembre 2013, per effetto di un miglioramento del capitale circolante, principalmente correlato alla cessione a Eni del mezzo navale FPSO.

Il fondo per benefici ai dipendenti ammonta a 233 milioni di euro, con un incremento di 16 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2012.

A seguito di quanto prima analizzato, il capitale investito netto dimininuisce di 352 milioni di euro, attestandosi, al 31 dicembre 2013, a 9.451 milioni di euro, rispetto a 9.831 milioni di euro del 31 dicembre 2012.

Il patrimonio netto, compresa la quota attribuibile alle minoranze, diminuisce di 536 milioni di euro, attestandosi, al 31 dicembre 2013, a 4.744 milioni di euro, rispetto a 5.280 milioni di euro del 31 dicembre 2012. Da un punto di vista operativo, il patrimonio netto, compresa la quota attribuibile alle minoranze, diminuisce di 809 milioni di euro, attestandosi, al 31 dicembre 2013, a 4.744 milioni di euro, rispetto a 5.553 milioni di euro del 31 dicembre 2012. Il decremento è riconducibile all’effetto negativo del risultato netto del periodo pari a -381 milioni di euro, dalla distribuzione di dividendi per 375 milioni di euro, dalla conversione dei bilanci espressi in moneta estera e da altre variazioni per 99 milioni di euro, dall’effetto dell’applicazione dello IAS 19 per 28 milioni di euro, parzialmente compensato dall’effetto positivo della variazione della valutazione al fair value degli strumenti derivati di copertura del rischio di cambio e commodity per 37 milioni di euro e dall’effetto positivo sul patrimonio netto derivante principalmente dalla cessione ramo d’azienda della ex Snamprogetti Ltd per 37 milioni di euro.

Il decremento del capitale investito netto, inferiore al decremento del patrimonio netto, determina la crescita dell’indebitamento finanziario netto che al 31 dicembre 2013 raggiunge i 4.707 milioni di euro, rispetto a 4.278 milioni di euro del 31 dicembre 2012 (429 milioni di euro).

Composizione indebitamento finanziario netto

(milioni di euro) 31.12.2012 31.12.2013 
Crediti verso altri finanziatori esigibili oltre l'esercizio successivo  (1)  (1) 
Debiti finanziari verso banche esigibili oltre l'esercizio successivo  200  200 
Debiti verso altri finanziatori esigibili oltre l'esercizio successivo  3.343  2.659 
Indebitamento finanziario netto a medio/lungo termine  3.542  2.858 
Depositi bancari, postali e presso imprese finanziarie di Gruppo  (1.320)  (1.348) 
Titoli disponibili per la vendita  - (26) 
Denaro e valori in cassa  (5)  (4) 
Crediti verso altri finanziatori esigibili entro l'esercizio successivo  (79)  (30) 
Debiti verso banche esigibili entro l'esercizio successivo  211  192 
Debiti verso altri finanziatori esigibili entro l'esercizio successivo  1.929  3.065 
Indebitamento finanziario netto a breve termine  736  1.849 
Indebitamento finanziario netto  4.278  4.707 

Le attività (passività) connesse al fair value dei contratti derivati sono rappresentate nelle “Note illustrative al bilancio consolidato” numero 7 “Altre attività correnti”, 18 “Altre passività correnti” e 23 “Altre
passività non correnti”.

Per la suddivisione per valuta dell’indebitamento finanziario lordo di 6.116 milioni di euro si rimanda a quanto indicato nella nota 14 “Passività finanziarie a breve termine” e nella nota 19 “Passività finanziarie a lungo termine e quota a breve di passività a lungo termine”.

Prospetto del conto economico complessivo

(milioni di euro) 2012 approvato 2012 riesposto 2013 in continuità2013 
Utile (perdita) netto dell'esercizio  956  713  (381)  (136) 
Altre componenti del conto economico complessivo         
Componenti non riclassificabili a conto economico:         
- rivalutazioni di piani a benefici definiti per i dipendenti  - (19)  12  12 
- effetto fiscale relativo alle componenti non riclassificabili  - (3)  (3) 
Componenti riclassificabili a conto economico: 
- variazione del fair value derivati di copertura cash flow hedge (1) 131 131 45 45
- quota di pertinenza delle "altre componenti del conto economico complessivo" delle partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto  - - - -
- differenze di cambio da conversione dei bilanci in moneta diversa dall'euro  (33)  (33)  (95)  (95) 
- effetto fiscale relativo alle componenti riclassificabili  (24)  (24)  (8)  (8) 
Totale altre componenti del conto economico complessivo, al netto dell'effetto fiscale  74  61  (49)  (49) 
Totale utile (perdita) complessivo dell'esercizio  1.030  774  (430)  (185) 
Di competenza:         
- Gruppo Saipem  979  723  (449)  (204) 
- terzi azionisti  51  51  19  19 

(1) La variazione del fair value derivati di copertura cash flow hedge riguarda quasi esclusivamente rapporti verso la controllante Eni.

Patrimonio netto comprese interessenze di terzi azionisti

(milioni di euro)  
Patrimonio netto comprese interessenze di terzi azionisti al 31 dicembre 2012  5.280 
Totale risultato complessivo dell'esercizio  (185) 
Dividendi distribuiti  (375) 
Cessione di azioni proprie  -
Altre variazioni  24 
Totale variazioni  (781) 
Patrimonio netto comprese interessenze di terzi azionisti al 31 dicembre 2013 
Di competenza:   
- Gruppo Saipem  4.652 
- terzi azionisti  92 

Prospetto di raccordo tra il patrimonio netto e il risultato di esercizio di Saipem SpA con quelli consolidati

 Patrimonio netto  Risultato netto  
(milioni di euro) 31.12.2012 riesposto31.12.201331.12.2012 riesposto31.12.2013
Come da bilancio di Saipem SpA  1.454  1.460  267  277 
Eccedenza dei patrimoni netti dei bilanci comprensivi dei risultati di esercizio, rispetto ai valori di carico delle partecipazioni in imprese consolidate  3.388  2.849  536  (445) 
Rettifiche di consolidamento, al netto dell'effetto fiscale, per:         
- differenza tra prezzo di acquisto e corrispondente patrimonio netto contabile  818  812  (5)  (5) 
- eliminazione di utili infragruppo non realizzati  (402)  (399)  (18) 
- altre rettifiche  22  22  (67)  36 
Totale patrimonio netto  5.280  4.744  713  (136) 
Capitale e riserve di terzi  (148)  (92)  (54)  (23) 
Come da bilancio consolidato  5.132  4.652  659  (159)